La Sicilia tra i Monti Nebrodi e le Gole dell’Alcantara

La Sicilia non è solo mare, templi, arancini, cannoli e cassata. Esiste un angolo della Sicilia, dove sembra quasi che il tempo si sia fermato, dove le tradizioni più vere sono rimaste intatte, resistendo alle mode e agli stereotipi. Queste caratteristiche possiamo trovarle sui Monti Nebrodi una catena montuosa che insieme alle Madonie ad ovest e ai Peloritani ad est, costituiscono l’Appennino Siculo. Il Parco dei Nebrodi, uno dei più importanti parchi della Sicilia, offre suggestive distese boschive che ospitano una flora e una fauna ricchissima e varia. Qui ci si può imbattere in uno splendido esemplare di cucciolo di volpe e in tanti altri animali presenti nel parco come l’istrice, il gatto selvatico, la martora, la testuggine comune, i grifoni e i gheppi. Qui la fauna è davvero ricca, perché gli animali vivono quasi indisturbati, dato che la presenza dell’uomo non è così impattante.
Per chi ama camminare tra le nuvole e al fresco si può arrivare fino al Rifugio del Sole, un luogo magico che vale la pena di scoprire. Mentre chi ama le attività outdoor, in queste zone non si potrà mai annoiare  perché, ad esempio,  può andare al “Nebrodi Adventure Park”, un Parco Avventura che rappresenta un modo piacevole e divertente per scoprire la bellezza della natura e dei suoi meravigliosi paesaggi,  caratteristici dell’area nebroidea. Mentre nella Stretta di Longi, un canyon scavato dalle acque del fiume Fitalia sulle rocce calcaree, si può anche praticare il canyoning.
Invece per chi ama il turismo enogastronomico, qui si possono trovare aziende agricole dove poter degustare molti piatti e prodotti tipici di propria produzione e tradizione come,  ad esempio,  piatti a base di suino nero dei Nebrodi e funghi porcini.  In questa zona si coltiva il nocciolo, il castagno, il noce, l’olivo, il ciliegio, i lamponi e le more, ma il prodotto di punta sono le fragole rifiorenti che per la loro caratteristica possono essere raccolte da inizi giugno a fine ottobre e sono di una dolcezza unica, il loro profumo è incredibile.
Non può mancare la visita all’Abbazia di San Filippo Fragalà un antico monastero, un tempo abitato dai frati,  dove si respira un’atmosfera surreale.
Spostandoci verso Giardini Naxos possiamo trovare un altro angolo della Sicilia davvero spettacolare,  quello del Parco Fluviale dell’Alcantara, dove si trovano dei percorsi naturalistici “Le Gurne” e le “Gole dell’Alcantara”. Le “Gole dell’Alcantara” sono dei canyon di origine lavica, con pareti basaltiche attraversate dal fiume Alcantara e inserite nel suggestivo contesto del Parco Botanico e Geologico “Gole Alcantara”. A trenta minuti da questi splendidi luoghi c’è Taormina, una località turistica che non ha bisogno di presentazioni.
Insomma, questa Sicilia è fatta di paesaggi naturali che pochi turisti conoscono e che sono lontani dall’immaginario collettivo e dai luoghi comuni che spesso accompagnano l’idea che molti hanno di questa meravigliosa isola.

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

Annunci

17 pensieri su “La Sicilia tra i Monti Nebrodi e le Gole dell’Alcantara

  1. E’ una zona che conosco poco “dal vivo” e che mi piacerebbe moltissimo visitare. Oltre alle meraviglie del Parco, andrei a vedere subito i monasteri basiliani, primo fra tutti quello che hai menzionato… ho visto le foto ed è davvero splendido. Buon inizio settimana cara, e complimenti x il bellissimo post ❤

    • Grazie Donatella. La Sicilia è un isola molto bella e ricca di luoghi e paesaggi naturali di cui a volte anche noi siciliani sconosciamo l’esistenza. Posso dirti che ancora non conosco tutta la Sicilia e ogni volta che mi capita di fare una gita fuori porta resto sempre sorpresa da questo spettacolo naturale che è la mia terra.
      Un abbraccio 🙂

  2. Mia cara Maria devi scusarmi, ancora non mi ero fatta viva dalle tue parti. La testa naviga da sola su centomila cose, scusa. Mi ero persa questa tua meraviglia. Sei una guida bravissima, lo fai per mestiere? Qui ci sono immagini che da sole farebbero leva per un viaggetto. Magari… Comunque se decidessimo in tal senso tienti pronta per farci da cicerone. Un abbraccio. Isabella

    • Non ti preoccupare Isabella, anch’io in questo periodo sono stata un po assente presa da mille cose, ti capisco. Mi fa piacere che ti sia piaciuto il mio post, no, non lo faccio di mestiere anche se mi sarebbe piaciuto. Se decidessi di fare un salto in Sicilia sarò ben lieta, lavoro permettendo, di farti da cicerone. 🙂
      Un abbraccio
      Maria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...