Sospiri di monaca

Le origini della ricetta sono confuse, anche se risulta essere un dolce molto antico, si conoscono più leggende dove i sospiri di monaca sono protagoniste.

Una di queste leggende narra che le suore di clausura del locale convento avessero confezionato questi dolci per il matrimonio tra il conte di Conversano e la notissima Lucrezia Borgia. Tutto era pronto per festeggiare degnamente le regali nozze, ma la sposa senza un motivo plausibile, non arrivò mai all’altare e agli ospiti che sospiravano per la lunga attesa, furono serviti per ingannare il tempo, i pasticcini delle suore.

Adesso il dolce:

Ingredienti:

Per il pan di Spagna:

80 g Farina

80 g Fecola

10 g lievito

240 g Albumi (circa 6)

50 g Zucchero

130 g Tuorli (circa 6)

60 g Zucchero

Vaniglia (mezzo baccello)

Scorza di mezzo limone 

Per la farcitura:

500 g Ricotta

80 g Zucchero 

50 g Gocce di cioccolato fondente

Per guarnire:

Zucchero a velo q.b.

Per la bagna:

125 g di acqua


50 g di zucchero semolato


qualche goccia di rhum (facoltativo)

Fare uno sciroppo facendo bollire tutti insieme gli ingredienti.

Preparazione:

In una terrina unire le uova allo zucchero e a un pizzico di sale e sbattere a bagnomaria per 15-20 minuti fino a ottenere un impasto molto chiaro e spumoso. Aggiungere poco alla volta la farina setacciata amalgamando dal basso verso l’alto per non smontare l’impasto.

Versare l’impasto in una sac à poche con bocchetta larga e liscia e formare dei dischi di 8 cm circa su una teglia precedentemente imburrata e infarinata e cuocere in forno a 180° per 20 minuti circa. Dopodiché aprire parzialmente lo sportello del forno e tirare fuori i dischi di pan di Spagna solo quando si saranno raffreddati quasi del tutto. A quel punto spostare i dischi su una griglia per farli asciugare per bene.

Per la crema di ricotta

Mettere la ricotta di pecora a sgocciolare in un colino e riporla in frigorifero, quindi setacciarla e mescolarla per bene in una terrina insieme allo zucchero e alle gocce di cioccolato.

Come realizzare i sospiri di monaca 

Tagliare a metà i dischi di pan di Spagna, spruzzare un po’di bagna in entrambi i dischi e farcirli con la crema di ricotta. Quindi cospargere i sospiri di monaca con abbondante zucchero a velo.

Annunci

Crostata al gelo di anguria

image

image

image

Un dolce siciliano ideale per l’estate è il gelo d’anguria, un dolce al cucchiaio preparato con il succo di anguria ed aromatizzato con cannella.

Con il gelo d’anguria si può fare la crostata.  Ingredienti per una tortiera da 20 cm di diametro.

Ingredienti per la pasta frolla:

125 gr. farina 00

75 gr. burro

50 gr. zucchero a velo

1 tuorlo

1 pizzico di sale

scorza grattugiata di limone

1/2 bacca di vaniglia

 
Ingredienti per il ripieno:

50 gr. cioccolato fondente (facoltativo)

1 lt di succo d’anguria (4 kg. circa di anguria)

80 gr. di zucchero

80 gr. amido di mais

cannella q.b.

aroma di cannella

 
Per la decorazione:

gelatina

pistacchi

Come preparare la crostata con gelo di anguria.
Per prima cosa preparate il gelo d’anguria seguendo la ricetta:

Prendete la polpa dell’anguria, tagliatela a pezzi e privatela dei semi.
Passate i pezzi d’anguria nel passa verdure o nel robot da cucina, filtrate il succo, fino ad ottenere circa  1 lt. di succo.
Nel frattempo pesate l’amido e setacciatelo.
Versate l’amido in una pentola e cominciate a diluirlo lentamente con il succo d’anguria fin quando non avrete ottenuto una crema liquida evitando di far formare dei grumi.
Aggiungete il resto del succo ed infine lo zucchero.
Mettete la pentola sul fuoco a fiamma media e mescolate accuratamente affinché il gelo non si addensa per circa 15 minuti.
Il gelo sarà pronto quando scenderà a nastro dal cucchiaio.
Togliete il gelo di anguria dal fuoco e versatelo in un recipiente.
A questo punto potrete aromatizzare il gelo con la cannella.
Lasciate raffreddare fuori dal frigo e solo quando il gelo d’anguria sarà freddo potete aggiungere le gocce di cioccolato e versarlo nelle coppette decorando con dei pistacchi tritati se si vuole un dessert fresco per questo periodo.
Se si vuole utilizzare per la crostata, si deve riporre, dopo averlo fatto raffreddare, in frigo fino al momento di utilizzarlo.
Intanto preparate la frolla mettendo in un mixer la farina, lo zucchero, il burro, il sale, la scorza di limone e i semi di mezza bacca di vaniglia. Lavorate il tutto fino a quando il burro non si sarà mescolato agli altri ingredienti. Infine, aggiungete l’uovo e lavorate ancora. Otterrete una pasta a grosse briciole che dovrete lavorare un paio di minuti con le mani.
Avvolgete la pasta frolla nella pellicola trasparente e riponete in frigo per almeno un’ora.
Trascorso questo tempo, stendete la pasta frolla e foderate una teglia possibilmente a cerniera.
Rivestite la teglia con la pasta frolla, ritagliate il bordo e bucherellate il fondo con una forchetta.
Rivestite la pasta frolla con un foglio di carta da forno e riempitela con dei legumi secchi.
Mettete in forno a 180 C per 15 minuti circa.
Trascorso questo tempo togliete i legumi e la carta forno e rimettetela in forno fin quando non sarà ben dorata.
Appena pronta aspettate che si raffreddi, nel frattempo sciogliete il cioccolato (a bagnomaria oppure nel microonde) e spennellate l’interno del guscio di frolla con il cioccolato.
Quando il cioccolato sarà asciutto riempite con il gelo di anguria e livellatelo con un cucchiaio.
Riscaldate un pó di gelatina per dolci e spennellate tutta la superficie in maniera tale che sia ben lucida.
Decorate con i pistacchi e ponetela in frigo per un paio d’ore prima di essere servita.

 

Non solo parole Maria ©

Torta alle pere e cioccolato

Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare.
George Bernard Shaw

Dolce week end

image

Ingredienti:

300 gr di farina 00

180 gr di zucchero

40 gr di cacao amaro

125 gr di yogurt

35 gr di olio di semi

130 gr di latte (aumentare a 180 gr se manca l’uovo)

1 uovo (facoltativo)

1 bustina di lievito per dolci

3 pere williams normali

Preparazione:

Unite prima tutte le parti solide ben setacciate.
Montate l’uovo fino ad ottenere un composto spumoso, unite (continuando a montare col frullino o la planetaria) gli altri liquidi; le parti solide ben setacciate ed infine, continuando ad impastare, aggiungete le pere lavate, sbucciate e tagliate a pezzi piccoli.
Versate tutto il composto in una tortiera dal diametro di 22 cm e infornate nel forno preriscaldato a 175° per 50 minuti.Quando la prova spaghetto sarà positiva ( lo spaghetto deve uscire pulito), estraete dal forno, fate raffreddare e servite cospargendola di zucchero a velo.